Con piacere vi comunichiamo che al docu-film è stata rilasciata la qualifica di film per ragazzi dal Ministero dei Beni Culturali, sezione cinema!

“Siamo molto soddisfatti di questo riconoscimento, che premia un progetto sul quale stiamo lavorando datempo e crediamo molto, soprattutto nella sua valenza educativa” – spiega Roberto Cavallo, nella sua veste di protagonista del documentario.

Il documentario infatti ha un alto valore sociale perché contribuisce a tenere aggiornato il dibattito su un’emergenza particolarmente grave in alcuni luoghi d’Italia come quella della gestione dei rifiuti. Le linee guida europee contenute nella direttiva 98/2008 chiariscono che il primo obiettivo nella gestione dei rifiuti è la loro riduzione quantitativa, obiettivo che il documentario, grazie a tutti i consigli per ridurre i rifiuti, contribuisce a raggiungere. Da un punto di vista culturale, sicuramente il film presenta forti scopi didattici, sia per i problemi strettamente legati ai rifiuti, sia per le questioni relative alla tutela ambientale in senso più ampio, come l’impatto delle emissioni di CO2 in atmosfera per il prodotto e il loro ciclo di vita. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, la creazione di una cultura ambientale più consapevole all’interno dell’opinione pubblica caratterizza l’intero progetto del film, assieme allo spettacolo teatrale e al libro omonimi.